Pasta 100% Italiana: Vendita Online

Pasta 100% Italiana: Vendita Online

Pasta 100% Italiana direttamente dal territorio italiano a casa tua. Per acquistare la nostra Pasta di Gragnano basta cliccare sul seguente link www.gretalfoodproducts.com 

Italian Pasta the best quality
Pasta italiana la migliore qualità

Pasta 100% Italiana: Gretal Food Products.

L’online Gretal Store che permette l’acquisto diretto dal produttore di prodotti alimentari che rappresentano le eccellenze della terra greca e italiana, come Feta Greca, Yogurt, Olio Extravergine di Oliva, Miele, Olive Kalamata, PASTA di GRAGNANO , mozzarella di bufala, parmigiano reggiano, grana padano, pecorino romano, mozzarella di bufala campana dop, salame italiano, prosciutto di Parma DOP, vino italiano, limoncello, bevande bio e tanti altri prodotti. Una nuova funzionalità è stata aggiunta al Gretal Store.

Pasta 100% Italiana: come e dove acquistarla.

Gretal è un’azienda di prodotti alimentari di alta qualità che si occupa dell’EXPORT della Pasta di Gragnano . Inoltre il nostro Gretal Store ha la disponibilità di un’ampia selezione di Formati di Pasta che possiamo spedire ogni giorno a casa tua direttamente dai nostri magazzini. La nostra Pasta di Gragnano è prodotta direttamente in Italia e distribuita dai nostri magazzini in tutto il mondo.

Pasta 100% italiana: 5 cose da sapere.
1 – La pasta salvò il Regno di Napoli dalla carestia

La Pasta di Gragnano ha le sue radici nella Valle dei Mulini, dove dal 16° secolo i mugnai locali trasformavano il grano locale in farina, anche se la tradizione pasticcera ha origini molto lontane che ci riportano all’epoca romana. Nel XVII secolo, dopo la carestia del Regno di Napoli, il consumo di pasta aumentò fortemente in quanto la Pasta di Gragnano possedeva proprietà nutritive più importanti rispetto ad altri tipi di pasta. Il 12 luglio 1845 Ferdinando II di Borbone, durante un pranzo, concesse ai pastai gragnanesi l’alto privilegio di rifornire la corte di pasta tutta lunga.

Gragnano Città dei Maccheroni.

Da allora Gragnano divenne Città dei Maccheroni. A metà del 1800 il paese era diventato così famoso per la qualità dei suoi maccheroni che quasi tutta la popolazione si dedicò alla produzione della pasta: erano più di 100 pastifici che producevano oltre 1.000 quintali di pasta al giorno. Nel corso dei secoli, le modifiche strutturali e architettoniche della città sono andate di pari passo con la produzione della pasta secca. Una delle sue vie principali, Via Roma, divenne il simbolo della pasta di Gragnano e fu rimaneggiata per favorire l’esposizione al sole del prodotto, diventando così una sorta di essiccatoio naturale per la pasta.

2 – Per i romani era un “Contorno”, nell’800 divenne il “Primo Piatto”

Già ai tempi di Cicerone e Orazio si parlava di “lagana”, un impasto di acqua e farina tagliato a larghe strisce, che ancora oggi si mangia nell’Italia meridionale. Nonostante fosse un tipo di pasta, veniva consumata come contorno, per accompagnare altri piatti a base di carne, pesce e uova. Solo nel medioevo la pasta iniziò a diffondersi maggiormente e ad avere una propria identità. Furono poi gli Arabi a diffondere l’invenzione della pasta secca che veniva solitamente accompagnata da formaggio e spezie. Nel 1600, con la meccanizzazione e per l’aumento dei prezzi degli altri alimenti, il consumo della pasta si diffuse ampiamente, soprattutto a Napoli.

La migliore pasta italiana.

L’abbinamento con il primo condimento, diverso da formaggio e spezie, avvenne solo nell’Ottocento: Ippolito Cavalcanti, duca di Buonvicino, nella famosa cucina teorico-pratica, parla di “vermicelli con pummadora”. Fu Pellegrino Artusi, gastronomo e critico letterario italiano, a dare alla pasta un ruolo autonomo nell’Ottocento ea introdurla come primo piatto nel menù italiano, emancipandola dalla funzione di semplice contorno.

3 – Non c’è solo il “bronzo” dietro il suo successo

Sicuramente la chiave del successo è legata all’esistenza secolare dell’industria molitoria e alla professionalità nella produzione. Comunque Pasta di Gragnano è così buono anche per altri motivi: è prodotto con due soli ingredienti naturali, semola di grano duro e acqua purissima della sorgente Forma, che proviene dai Monti Lattari; la trafilatura al bronzo conferisce alla pasta la tipica ruvidità e ruvidità che permettono di trattenere qualsiasi tipo di condimento. Le “trafile” sono gli strumenti utilizzati per modellare la pasta.

Curiosità!

La trafilatura al teflon, ampiamente utilizzata a livello industriale, conferisce invece al risultato finale un prodotto dalla superficie liscia e dall’aspetto lucido; l’essiccazione a temperature molto basse, comprese tra i 40° e gli 80°, e lenta, tra le 6 e le 60 ore, a seconda dei formati, mantiene intatte le qualità nutritive e organolettiche della materia prima. Un tempo la Pasta di Gragnano veniva essiccata su graticci all’aperto, grazie al particolare microclima fatto di vento, sole e la giusta umidità. Oggi vengono utilizzate celle statiche e tunnel in cui circola l’aria calda.

4 – Mens sana in corpore sano

La pasta di Gragnano fa bene all’umore: contiene, infatti, quantità significative di vitamine del gruppo B, come tiamina e niacina, che aiutano il sistema nervoso a funzionare bene. Inoltre l’amido contiene glucosio che aiuta la sintesi della serotonina, un neurotrasmettitore che dona sensazioni di benessere. Tra i vari carboidrati ha l’indice glicemico più basso, quindi riduce il rischio di problemi cardiovascolari ed è consigliato agli sportivi perché dona la giusta carica di energia ed è facilmente digeribile. Può essere consumato nelle diete, nelle giuste quantità, e contiene appena 1 g di grassi in 100 g di prodotto. La semola di grano duro è più ricca di proteine rispetto al grano tenero.

5 – Il matrimonio con il caffè

Quattro formati, Fusilloni, Caccavella, Paccheri e Mezzi Paccheri, sono il risultato dell’incontro tra il caffè e La Pasta di Gragnano. Il “matrimonio” è stato celebrato nella Chiesa di San Rocco nella Riviera di Chiaia, a Napoli, l’11 marzo 2017. Anni di ricerca per creare un prodotto dal colore scuro, caffè, e dal gusto deciso, ma lavorato sempre nel rispetto delle antiche tradizioni dei pastai di Gragnano, trafilato al bronzo ed essiccato lentamente a basse temperature. Il caffè in polvere è presente all’8% nella tradizionale miscela di acqua e semola di grano duro.

Gretal Food Products: Contatti.

Gli incontri possono essere organizzati in una delle nostre sedi o direttamente presso le più importanti fiere alimentari d’Europa. Puoi incontrare un manager Gretal e organizzare un incontro di lavoro alle seguenti fiere:
– CIBUS PARMA
– TUTTO IL FOOD MILANO RHO
Gretal Store ha un servizio clienti disponibile 24 ore al giorno. Puoi scriverci informazioni a info@gretalfoodproducts.com o contattarci telefonicamente che trovi direttamente sul nostro sito.

Attenzione: le informazioni contenute in questo SITO non intendono e non sostituiscono le indicazioni di alcun medico o operatore sanitario. Prima di modificare la dieta, consultare uno specialista qualificato.

gretaladmin